NEW YORK FASHION WEEK: LA BIG FOUR E’ ANCORA BIG?

New York Fashion Week

Si alza  il sipario sulla New York Fashion Week: tanti i nomi che dal calendario fanno la spola tra la Grande Mela e La Ville Lumière. Nata nel 1943 dall’intuizione della pubblicista Eleanor Lambert con l’intento di distogliere l’attenzione dalla regnante moda francese, dedicata alla stampa con il nome di “Press Week”, serviva per accendere un faro sugli stilisti d’Oltreoceano. Oggi tra politica e moda, perde qualche presenza in calendario.

La New York Fashion Week, considerata da sempre come una tra le più importanti manifestazioni nel panorama della moda, perde oggi qualche presenza, ridimensiona forse i suoi show, ma conferma tanti nomi, uno su tutti lo strepitoso Tom Ford.

New York inaugura il via vai per le presentazioni delle collezioni Primavera Estate 2018. Non solo moda, ma come ci ha abituato a vedere, dati i risvolti dell’elezione di Trump, anche tanta querelle politica; un’ottima iniziativa quella del Council of Fashion Designers of America di prendere parte e di conseguenza coinvolgere numerosi brand in calendario, con l’esibizione di un nastro azzurro durante le sfilate, simbolo di unione e di lotta contro il razzismo.

In tanti abbandonano la città e si vocifera lo facciano per protesta contro la politica del nuovo Presidente degli USA.

Rodarte, Thom Browne, Proenza Schouler e Altuzarra, annunciano che sposteranno gli show alla settimana della moda di Parigi, mentre tanti altri confermano la loro presenza. Se Tom Ford presenzia , lo seguono tra gli altri Calvin Klein by Raf Sinons l’8 Settembre, insieme a Tory Burch e Jeremy Scott. Il 9 sarà la volta di Philipp Plein, Alexander Wang. Victoria Beckham e Opening Ceremony il 10, Oscar de la Renta e Carolina Herrera l’11, con anche l’ormai affermatissimo The Row delle gemelle Olsen. Immancabile Ralph Lauren il 12, giorno in cui sfilerà anche Chiara Boni con il travel chic della linea Le Petit Robe, mentre il 13 chiuderanno la settimana Michael Kors, Marchesa e Marc Jacobs.

Incluse anche le presentazioni. Tra le più attese quella di “RiRi” con la sua Puma by Fenty e la collezione nata dalla collaborazione tra l’influencer Olivia Palermo e Banana Republic.

Tommy Hilfiger annuncia invece che lascerà la sua fantastica location di Los Angeles ma non la sua amata testimonial Gigi Hadid che sarà comunque protagonista allo show di Manhattan.

What will happen?

Mostra social
Nascondi social