PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN

PEUTEREY - FW 17/18
View Gallery
6 Photos
PEUTEREY - FW 17/18
PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN
PEUTEREY - FW 17/18

PEUTEREY - FW 17/18
PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN
PEUTEREY - FW 17/18

PEUTEREY - FW 17/18
PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN
PEUTEREY - FW 17/18

PEUTEREY - FW 17/18
PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN
PEUTEREY - FW 17/18

PEUTEREY - FW 17/18
PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN
PEUTEREY - FW 17/18

PEUTEREY - FW 17/18
PEUTEREY ICON FALL WINTER 17. MODELLI ECO CON THINDOWN
PEUTEREY - FW 17/18

Una collezione innovativa che fonde passato, presente e futuro. Su queste basi Peuterey realizza la nuova collezione invernale.

Per la sua collezione Autunno Inverno 2017, Peuterey guarda al mondo dei tessuti ecologici strizzando l’occhio a quelle che sono state le icone del Novecento in materia di innovazione come per esempio i dirigibili. È proprio a questi che la casa di moda, specializzata nella realizzazione di giacche esclusive, si ispira per creare i suoi nuovi modelli che sfruttano l’innovativo tessuto Thindown, niente più piume da imbottitura, ma bensì un tessuto in piuma, rappresentante il rivoluzionario sistema brevettato, che offre tutti i vantaggi naturali della piuma in uno spessore minimo, donando al capo un aspetto completamente liscio, una grande leggerezza, traspirabilità e calore.

Nella collezione Fall Winter 2017/18 fanno capolino i modelli “Zeppelin” e “Graf”, i due nuovi trench per uomo e donna che prendono il nome uno dal primo dirigibile rigido e l’altro dal primo veicolo che ha compiuto il giro intorno al mondo. Entrambi in cotone organico e antipioggia, sono realizzati secondo l’innovativa tecnologia bonding, che permette la confezione di capi senza cuciture e dagli spessori ridotti, tramite l’utilizzo di biadesivi speciali tagliati a laser e pressati a caldo. Ci sono poi i parka “Giffard” e “Macon” rispettivamente nati sotto il segno del primo dirigibile a vapore e l’altro pensando a quello più veloce in assoluto. Per passare in fine a “Snowbird“, il più veloce nella trasvolata atlantica e “Norge”, il primo a sorvolare il Polo Nord. A differenza degli altri, questi due sono contraddistinti da cuciture interne termo nastrate.

Anche la palette si rifà ai toni naturali: per l’uomo reinterpretando le cromie dell’urbanizzazione dal foggy all’asfalto, passando per l’acciaio e il blu notte. Mentre per l’universo femminile si va dal cipria a tutte le gradazioni di luce autunnale.

Mostra social
Nascondi social