LO CHEF DELLE STELLE: UN ESTRATTO DELL'INTERVISTA A ENRICO CRIPPA

LO CHEF DELLE STELLE: UN ESTRATTO DELL’INTERVISTA A ENRICO CRIPPA

Enrico Crippa - Bocuse d'Or
View Gallery
4 Photos
Martino Ruggieri - Accademia - Bocuse dor_Italia
LO CHEF DELLE STELLE: UN ESTRATTO DELL’INTERVISTA A ENRICO CRIPPA
Martino Ruggieri - Accademia - Bocuse dor_Italia

Credits Accademia Bocuse d'or Italia ph Lido_Vannucchi

Martino Ruggieri - Accademia - Bocuse dor_Italia
LO CHEF DELLE STELLE: UN ESTRATTO DELL’INTERVISTA A ENRICO CRIPPA
Martino Ruggieri - Accademia - Bocuse dor_Italia

Credits Accademia Bocuse d'or Italia ph Lido_Vannucchi

Martino Ruggieri - Accademia - Bocuse dor_Italia
LO CHEF DELLE STELLE: UN ESTRATTO DELL’INTERVISTA A ENRICO CRIPPA
Martino Ruggieri - Accademia - Bocuse dor_Italia

Credits Accademia Bocuse d'or Italia ph Lido_Vannucchi

Enrico Crippa - Bocuse d'Or
LO CHEF DELLE STELLE: UN ESTRATTO DELL’INTERVISTA A ENRICO CRIPPA
Enrico Crippa - Bocuse d'Or

foto_Bruno_Muraldo

In occasione della selezione italiana di Bocuse d’Or Posh incontra Chef Crippa. Ecco l’estratto dell’intervista completa sul magazine in edicola.

Siamo stati ad Alba, località piemontese immersa nella regione delle Langhe, per incontrare lo chef 3 stelle Michelin, Enrico Crippa, del ristorante “Piazza Duomo” e farci raccontare il mondo Bocuse d’Or, lo speciale concorso internazionale di alta cucina che vede primeggiare l’Italia.

Un po’ schivo di fronte ai giornalisti, perfettamente a suo agio mentre ci mostra il box della cucina riprodotta come l’originale location di Lione dove si terrà la finale di Bocuse d’Or, ma anche come quella di Torino in cui il candidato Martino Ruggieri si allenerà fino a giugno 2018. In occasione della selezione Bocuse d’Or Europe (11 – 12 giugno) e di cui Ruggeri è candidato italiano, l’accademia che oltre a vedere protagonista Chef Crippa nei panni di presidente onorario e guida, vedrà muoversi tra Torino e tutta la regione delle Langhe – la casa del tartufo – una serie infinita di eventi “Off” mescolando ingredienti ad hoc per un palinsesto che va dalla cultura, toccando i luoghi dell’arte razionalista del Ventennio, barocca e medievale del capoluogo piemontese, fino all’enogastronomia. Sarà innumerevole l’inbound tra team, task force e appassionati di alta cucina che faranno il tifo ognuno per il proprio Paese di provenienza, ma pronti a non perdere le privilegiate degustazioni dei vini di Land of Perfection con il consorzio di vitigni che accompagneranno anche le pietanze in gara, tutti rigorosamente DOC e DOCG, come l’Asti, il Barbera, il Gavi o il Roero Arneis.

Posh ha raggiunto chef Crippa nel suo territorio per scoprire come viene vissuta una delle gare gourmet tra le più appassionanti di sempre, e per capire quanto sia importante per l’Italia arrivare alla finale e vincerla. Nessuno dei nostri chef si è spinto così lontano, solamente Carlo Cracco nel 1999 si è guadagnato un quarto posto.

Cosa rappresenta l’Accademia Bocuse d’Or nel settore della cucina internazionale e cosa per l’Italia?

Paul Bocuse è stato un grandissimo cuoco e al tempo stesso icona per tutti i cuochi, promotore della nouvelle cusine e quindi della moderna cucina internazionale. Avere l’Accademia Bocuse d’or Italia a Roddi, tra Langhe e Roero, porta con sé una internazionalizzazione del territorio e della sua tradizione gastronomia. Il concorso Europeo è una organizzazione già fortemente rodata e sa muoversi nelle varie nazioni con grande capacità, noi di Accademia Bocuse d’or Italia l’accompagneremo verso la creazione di un evento da ricordarsi.

Martino Ruggieri è il candidato italiano, ce lo descriva in tre aggettivi.

Ricercatore, geniale, caparbio.

A livello italiano che cosa può significare una vittoria?

Finalmente potremmo dimostrare che le nostre buonissime preparazioni storiche come salumi, formaggi, pizza e pasta non sono le sole a rendere meravigliosa la nostra cucina. Con Martino riusciremo a fare conoscere l’alta gamma delle preparazioni culinarie.

Leggi l’intervista completa sul Posh N.78

 

Mostra social
Nascondi social