GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO

View Gallery
20 Photos
GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_2

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_3

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_4

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_5

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_7

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_8

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_9

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_10

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_11

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_12

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_13

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_14

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_15

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_16

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_17

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_18

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_19

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_20

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_31

GIVENCHY PRIMAVERA ESTATE 2019. IO SONO IL TUO RIFLESSO
GIVENCHY_SS19_LOOK_32

Un’idea astratta di specchi ispira la collezione uomo e donna disegnata dal direttore creativo Clare Waight Keller per la Primavera/Estate 2019.I generi si confrontano e si riconoscono nelle loro unicità superando le convenzionali distanze.

Mostrando il concetto della coppia Givenchy, la designer specchia uomo e donna unendo i tratti dei loro generi. Tutto questo permette che la caratteristiche tradizionalmente associate a uomo e donna si trasformino in un approccio disinvolto ai codici di genere, che riflette il cambiamento della vision globale. Questa transizione evoca ricordi iconoclasti del passato che lasciano spazio a una libera interazione tra epoche presente in tutta la collezione.

Fascinazione per Annemarie Schwarzenberg, scrittrice di intensa bellezza che si identificava come donna pur indossando con audacia abiti maschili durante il periodo dell’collasso della vitale Repubblica di Weimar negli anni ’30. In un’epoca molto diversa, l’amore e i look di Lou e Nico percorrevano i loro tempi. Accenni storici alimentano una sessualità ambivalente ripresa nell’unione genderless tra abbigliamento femminile e maschile, espressa attraverso silhouette precise, assottigliate ed essenzialmente contemporanee.

Il tailoring degli atelier della Haute Couture crea un nuovo modello di spalla: piccolo nelle proporzioni, dalla quale scendono pieghe che attraversano le maniche fino alla vita. Pantaloni a vita alta dai volumi over, taglio basso in vita contrapposto a tratti strutturati con un accenno di baschina suggeriscono un contrasto nelle dimensioni. Mostrine d’ispirazione militare regalano un senso di uniformità non condizionata dal genere. Gli abiti e le gonne per il giorno e per la sera sono corti o estremamente lunghi, mentre modelli asimmetrici sono presentati in soffice tessuto stretch-

Le stampe floreali, un tempo tipicamente femminili, sono presenti in entrambi i guardaroba: un’ulteriore interpretazione del rispecchiarsi. I pattern si incontrano, si dissolvono ed esplodono in composizioni circolari di fiori.  trasformandosi in ricami d’argento. Lo stesso tema si esprime anche con elementi metallici dale tecniche artigianali; abiti in pizzo argento, tinti in argento e rivestiti in resina argento fino a creare una lamina mentre la pelle è metallizzata. I ricami a specchio sono presenti nei capi da uomo.

Sullo sfondo del set di sfilata, appaiono una serie di stanze totalmente avvolte in tele dipinte, come una vecchia abitazione, i colori si materializzano in una calda palette di sfumature di beige, giallo intenso, verde scuro, lavanda, salmone e indaco. Diverse varietà di cotone, jersey e crepon. Alte cinture in pelle si ritrovano in tutta la collezione, affiancate da tote bag e piccole borse con cerniera. La nuova borsa WHIP è contraddistinta da forme squadrate con una lunga patta frontale e manici cut-out. Orecchini enormi a chandelier e anelli dalla forma piatta danno ala collezione un senso di drammaticità.

Mostra social
Nascondi social