ZACAPA CALIBRO NOIR: È LA VOLTA DI HANS TUZZI

Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi
View Gallery
3 Photos
Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi
ZACAPA CALIBRO NOIR: È LA VOLTA DI HANS TUZZI
Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi

Cocktail Porta Genova

Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi
ZACAPA CALIBRO NOIR: È LA VOLTA DI HANS TUZZI
Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi

Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi
ZACAPA CALIBRO NOIR: È LA VOLTA DI HANS TUZZI
Zacapa Calibro Noir - Hans Tuzzi

Piatto Ferry line

Amanti del buon rum, del buon cibo e della buona lettura? Continua la serie di appuntamenti organizzati da Zacapa.

Il marchio produttore del celebre rum è l’ideatore del format Calibro Noir: la rassegna letteraria milanese che da ottobre, tramite un ciclo di cene mensili aperte al pubblico, accompagna gli ospiti tra le pagine dei romanzi editi e inediti di 9 scrittori di primissimo livello. Il tutto nella piacevolissima Osteria del biliardo in via Cialdini, 107.

Zacapa Calibro Noir è una vera esperienza a 360°: ad ogni romanzo, autore e protagonista della storia, vengono associati un piatto e un cocktail.

Un’occasione speciale per tutti gli appassionati del genere noir, per raccontare e commentare i romanzi degli autori insieme a Luca Crovi, giornalista e redattore presso la Sergio Bonelli Editore, e gli attori Gigio Alberti e Raffaella Boscolo che ne leggeranno dal vivo alcuni passaggi.

Inoltre rum Zacapa ha chiesto allo chef Simone Rugiati e al bartender Francesco Bonazzi del MAG di Milano, di interpretare in piatti e cocktail ad hoc, quattro personaggi nati dalla penna di alcuni autori che parteciperanno a Zacapa Calibro Noir.

Il 4 dicembre 2018, dopo i primi due incontri con Massimo Carlotto e Qiu Xiaolong, sarà la volta dell’autore Hans Tuzzi: consulente editoriale e docente universitario all’Università di Bologna, ha scritto una serie di romanzi gialli ambientati a Milano con protagonista il commissario Norberto Melis e una serie di gialli storici con protagonista Neron Vukcic.

La storia di Tuzzi interpretata per Calibro Noir, ha come protagonista proprio Norberto Melis, un uomo nato e cresciuto a Genova, ma con origini sarde da parte di padre e una famiglia votata alla giurisprudenza. Il nonno infatti fu docente universitario di diritto, “esiliato” in Libia perché poco allineato al regime fascista mentre il padre fu magistrato. Dopo aver vissuto in varie parti d’Italia si stabilisce a Milano. Se necessario Melis se la cava ai fornelli, ma la compagna Fiorenza è ottima cuoca: amano una cucina leggera dai sapori in punta di spezia e ancor più di erbe aromatiche, che fonde il meglio della cucina ligure con la cucina meridionale.

Il piatto a lui associato in questa particolare occasione è: Ferry line. Un risotto al pesto accompagnato da pomodori confit e chips di patate.

La vita di Melis si sviluppa fondamentalmente in un viaggio che dalla Sardegna passa da Genova e si conclude a Milano. Ecco allora che il nome Ferry line rievoca la rotta dei traghetti che collegano l’isola natale della sua famiglia con la città ligure in una cucina sintesi di sapori del nord e del sud Italia. Da qui l’arrivo a Milano contamina ulteriormente la geografia culinaria di Melis che Rugiati riassume in un risotto al pesto accompagnato da pomodori e patate: un piatto che racconta l’eccellenza gastronomica del nostro paese tutto.

Qual è il suo cocktail? Porta Genova: 50ml Zacapa 23, 5ml liquore all’amaretto, 30ml vermouth al timo, cannella e zafferano, 15ml orzata di pinoli e mandorle bruciate, 3 gocce bitter alle noci. Garnish: mandorle, pinoli e basilico. Due mondi in un solo bicchiere. Un luogo icona della storia milanese che parla già di viaggio verso il capoluogo ligure. Lo zafferano, i pinoli e il basilico sanciscono il gemellaggio dei due capoluoghi in un drink speziato e aromatico.

Rimani sintonizzato con noi per scoprire ogni volta di più su Calibro Noir.

Mostra social
Nascondi social