L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO

View Gallery
10 Photos
L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Rooftop 1 LOW

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Onyx_Bar_Counter

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
le caveau gym low

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Lobby_Sitting_Area low

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Entrance low

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Aleph Rome Hotel Le Caveau Hammam low

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Aleph Rome Hotel Le Caveau Spa (3)

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Basilio_Suite_1

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Barberini_Suite_1

L’ALEPH ROME HOTEL SI VESTE DI NUOVO
Aleph - Rooftop_Pool_Night Time View LOW

Ci sono posti dove potersi sentire parte di una esclusiva storia millenaria come Roma, che ospita l’Aleph Rome Hotel che ha intriso in  se tutto il fascino della città eterna .

Acquisito da Al Rayyan Tourism Investment Company “ARTIC” a inizio 2015, l’Aleph Rome Hotel, Curio Collection by Hilton, è un albergo a cinque stelle, situato a pochi passi dalle leggendarie Piazza di Spagna, Fontana di Trevi e Villa Borghese.

L’edificio, inaugurato negli anni 30, come sede di un importante istituto bancario, è stato
successivamente convertito in struttura dedita all’accoglienza di lusso. Dispone oggi di 88 camere, tra cui 4 suite e 10 junior suite. Arredate in stile moderno, offrono il massimo del confort e le migliori tecnologie.

Il recente e attento lavoro di restauro ha restituito agli ospiti un luogo in cui il fascino romano e la grandezza della Città Eterna sono coniugati con uno spirito moderno.

Massimiliano Perversi ne è divenuto  il nuovo General Manager, portando con se  una solida esperienza nel mondo dell’Hotellerie; ha infatti  lavorato per le principali compagnie alberghiere nazionali ed internazionali a cominciare dalla fine degli anni ottanta con l’Hilton International di Milano, proseguendo con il Four Seasons di Milano e Santa Barbara in California, fino ai più recenti Hotel De Russie di Roma, Carlton Baglioni di Milano e Marina di Scarlino con il gruppo Ferragamo.

Accanto alla funzionalità della struttura, l’Aleph Rome Hotel coinvolge  con un’attenta selezione di esperienze, da quelle culinarie con l’eccellenza gourmet,  alle ‘mappe personalizzate’ per scoprire la Roma nascosta e da scoprire  in base al proprio ‘profilo’ testato preventivamente , oltre alla possibilità di soggiornare nel cuore del centro storico di una delle città più belle e famose del mondo  affidando la cura di se stessi e il proprio relax  ad una Spa moderna ed efficiente.

Il benessere psicofisico è custodito infatti dalla Spa dell’hotel, Caveau Spa, all’avanguardia nella ricerca delle tecniche più avanzate per il benessere che propone la novità , da quest’autunno ,del  il Trattamento Maori, ispirato al moko, il tradizionale tatuaggio neozelandese. Questo trattamento proposto da Caveua Spa si rifà al rituale del tatuaggio, che veniva realizzato solo dagli sciamani maori. Prevede l’utilizzo di strumenti di legno, simili ad arnesi da battaglia: il Patu, il piccolo Patu, le sfere e le mezze sfere. Essi sono usati con maestria da esperte terapiste, seguendo le linee immaginarie del tatuaggio maori.Le prime ad essere usate sono le sfere, che con una leggera pressione vengono fatte rotolare sulla cute velocemente, in modo da attivare la microcircolazione superficiale, preparando così i tessuti all’azione successiva.

Il trattamento Maori dona a tutto il corpo una efficace sensazione rilassante e decontratturante, ed è in grado di aumentare la flessibilità muscolare, favorire il drenaggio linfatico, migliorare la funzionalità del sistema circolatorio, aiutare l’eliminazione delle scorie, riducendola ritenzione idrica ed accrescendo il tono e la lucentezza cutanea.

Ma la nuova tendenza dell’accoglienza è quella di creare esperienze uniche, tailor made in base alla personalità dell’ospite. Per farlo arriva  addirittura un test, veloce e divertente, in grado di profilare 5 diverse tipologie di viaggiatore e di proporre programmi di viaggio personalizzati .E’ la nuova proposta dell’Aleph Rome Hotel, quella di  un test che  dunque rivela ad ogni viaggiatore la sua vera indole, codificando 5 profili differenti: intellettuale, edonista, mistico, sportivo, esploratore. Ad ogni profilo sono associate le destinazioni di viaggio più adatte.

All’intellettuale allora  verrà  consigliato di visitare il quartiere Coppedè, la nuvola di Fuksas, la Galleria Sciarra o il Giardino di Ninfa, mentre l’esploratore viene indirizzato al parco della Street Art di Tor Marancia, al bunker di Villa Torlonia o ai Giardini di Bo Marzo. L’edonista cenerà in un ristorante stellato come La Pergola di Heinz Beck, sorseggerà un cocktail in atmosfera da proibizionismo da Jerry Thomas o si
concederà una visita guidata alle Cantine del Casale del Giglio. Il misticosi dedicherà alla cripta della chiesa di Maria Immacolata, alla Casina delle Civette di Villa Torlonia e andrà a scoprire i segreti di Civita di Bagnoregio, mentre lo sportivo potrà temprare il suo fisico facendo climbing al Rock it Climbing Rome e provare emozioni forti praticando il parapendio a Norma.

 

 

Mostra social
Nascondi social